Venezia 72: Leone d’oro a Desde Alla di Lorenzo Vigas – Tutti i premi

desde_alla2_jpg_1003x0_crop_q85

E’ ufficiale, il Leone d’Oro della 72 Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia è stato assegnato a “Desde Alla” di Lorenzo Vigas.  Un film che partendo da episodi di realtà sociale e locale nella città di Caracas, assume valenze universali, e quindi individuali.
La giuria, capitanata dal regista Alfonso Cuaron, lo scrittore Emmanuel Carrère, il regista turco Nuri Bilge Ceylan, il regista polacco Pawel Pawlikowski, il regista italiano Francesco Munzi, il regista taiwanese Hou Hsiao-hsien, l’attrice tedesca Diane Kruger, la sceneggiatrice britannica Lynne Ramsay, l’attrice e regista statunitense Elizabeth Banks, ha consegnato i seguenti premi per la sezione “VENEZIA 72″

LEONE D’ORO PER IL MIGLIOR FILM: Desde Alla, di Lorenzo Vigas

Leone d’Argento per la Migliore Regia: Pablo Trapero per El Clan
Gran Premio della Giuria: Anomalisa di Charlie Kaufman e Duke Johnson
Coppa Volpi per la Migliore interpretazione maschile:  Fabrice Luchini per L’hermine di Christian Vincent
Coppa Volpi per la Migliore interpretazione femminile: Valeria Golino per Per Amor Vostro diGiuseppe M. Gaudino
Miglior Sceneggiatura: L’hermine di Christian Vincent
Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore o attrice emergente: Abraham Attah per Beasts of No Nation di Cary Fukunaga
Premio Speciale della Giuria: Abluka (Frenzy) di Emin Alper

La Giuria internazionale della sezione Orizzonti presieduta dal regista Jonathan Demme ha assegnato i seguenti premi:

Premio Orizzonti per il Miglior Film: Free In Deed di Jake Mahaffy
Premio Orizzonti per la Miglior Regia:  Brady Corbet per The Childhood of a Leader
Premio Speciale della Giuria di Orizzonti: Boi Neon di Gabriel Mascaro
Premio Orizzonti per il Miglior Cortometraggio: Belladonna di Dubravka Turic
Premio Orizzonti per la miglior interpretazione maschile o femminile:  Dominique Leborne per Tempête di Samuel Collardey

La Giuria internazionale del Premio Venezia Opera Prima presieduta da Saverio Costanzo assegna – tra tutte le opere prime di lungometraggio nelle diverse sezioni competitive della Mostra il Leone del Futuro – Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis” e un premio di 100.000 USD (messi a disposizione da Filmauro di Aurelio e Luigi De Laurentiis che sarà suddiviso in parti uguali tra il regista e il produttore):

The Childhood of a Leader di Brady Corbet
La Giuria della sezione Venezia Classici presieduta da Francesco Patierno assegna:

Premio Venezia Classici per il Miglior Film Restaurato: Salò o le 120 giornate di Sodoma di Pier Paolo Pasolini

facebooktwitter