bevilacqua

Il “Parco delle Eccellenze Italiane” veronese esporta arte e cultura italiana in Cina

Il “Demorfismo Fotografico” dell’artista e fotografo veronese Giovanni Bevilacqua, riempirà di colori gli ambienti del “Parco delle Eccellenze Italiane” per poi spostarsi in luoghi istituzionali e governativi. La scelta é ricaduta su Giovanni Bevilacqua, fotografo artista, in quanto produttore di un nuovo modo di usare la fotografia e la macchina fotografica. Arte nuova e futuristica  per la Cina di oggi, pronta a rinnovarsi.

Sarà “Il Viaggio” la prima mostra che Giovanni Bevilacqua porterà in Cina a ridosso del Natale europeo, sarà poi la volta di “Innamorati di Verona”, che affiancherà la grande mostra dell’arte del ‘600 italiano nella prossima primavera. Il “Parco delle Eccellenze Italiane” è un progetto nato dalla collaborazione tra Confimprese Nordovest e la municipalità di Hangzhou. L’obiettivo è quello di valorizzare il meglio del “made in Italy”, l’eccellenza, per favorirne l’accesso al mercato cinese. Innovazione, design e servizi avanzati per il luxury brand, il food, il commercio, il divertimento, il turismo, l’arte sono i punti su cui l’imprendioria italiana vuole puntare. L’area espositiva commerciale di oltre 87.000 m² permetterà di mettere in mostra vetrine per la vendita di prodotti e lo scanbio di servizi. Saranno anche opere di design e dell’architettura italiana gli stessi edifici che compongono il parco, per mostrare fin da subito al pubblico la qualità dell’arte “made in Italy”.Il “Parco delle Eccellenze Italiane è collocato all’interno del territorio della città di Hangzhou, una città con 4.700 anni di storia.  Il “Parco Eccellenze Italiane and outlet” è situato all’interno di Dachuan, polo commerciale di Dahzu, nella provincia di Sichuan. Copre una superficie di 52.131 mq. e un floorage di 212.000mq. L’accordo concluso con Confimprese Nordovest ha raggiunto i suoi obiettivi nella maniera più rosea. Tanto che oggi si pensa alla creazione di un edificio multifunzionale adiacente a quanto già prodotto per ospitare più di 100 brand italiani. Adiacenti al parco delle eccellenze italiane and outlet sorgono strutture quali: hotel in stile, uffici, centri benessere, ristoranti e luoghi di intrattenimento.
Giovanni Bevilacqua è un artista veronese, che vive tra Verona e Vicenza. Le sue immagini sono visioni della realtà, sono storie narrate. Ha attraversato la fotografia di strada, che pratica ancora ma interpretandola come una sua propria visione, piuttosto che l’attimo catturato. Ha ideato una corrente artistica denominata “Demorfismo Fotografico”  che persegue l’idea di usare la macchina fotografica come un pennello per disegnare piuttosto come una “fotocopiatrice” della realtà. Dice della fotografia Bevilacqua: “La fotografia è da sempre una realtà quasi virtuale nella quale l’uomo pensa di doversi inserire con lo sguardo, ovvero la fotografia può essere intesa come l’immagine di quello che ci circonda vista attraverso un angolo così ristretto e così acuto (nel senso di stretto) come quello dell’obiettivo della macchina fotografica. Ma questa alle volte non è arte fotografica. Il solo riprendere quello che ci circonda non è arte nel senso più stretto del termine, quando il fotografo non inserisce nulla di personale all’interno della propria immagine fotografica, o altro che sia, questo diventa solamente un esercizio di tecnica che non ha nulla a che vedere con l’arte e ancor di più con quella fotografica.”
La conferenza stampa di presentazione avverrà il giorno 13 ottobre alle ore 12 presso il Comune di Verona, Palazzo Barbieri in Sala Arazzi.

 

Di Azzurra Gianotto

Leggi tutto
pedopornografia-polizia-postale

Verona, adescava giovani online: arrestato pedofilo

Nel suo computer migliaia di fotografie a sfondo pedopornografico, nonché tessitore di una fitta rete di rapporti ambigui con giovani e giovanissimi sul web. E’ stato scovato ieri, dalla Polizia Postale di Verona e arrestato dalla Polizia Postale di Como, un soggetto residente nella provincia di Como per detenzione di un’ingente quantità di materiale pedopornografico.

Le indagini hanno preso spunto dalla denuncia presentata dal genitore di un minore residente in provincia di Verona preoccupato ed insospettito dai comportamenti del figlio e dalle equivoche comunicazioni intercorse con un ignoto soggetto conosciuto sul web.

Dai primi accertamenti, la polizia postale di Verona ha ricostruito i movimenti del pedofilo, a partire dai tentativi di adescamento con falsa identità.

Le successive indagini hanno poi condotto all’identità dell’uomo, già noto alle forze dell’ordine per comportamenti analoghi, e alla perquisizione personale e domiciliare.

Durante la perquisizione sono state rinvenute migliaia tra immagini e video a contenuto pedopornografico, una quantità sufficiente per far scattare l’arresto. La polizia ha sequestrato il materiale incriminato, che verrà sottoposto ad ulteriori indagini per verificare l’esistenza di ulteriori reati imputabili all’uomo, quali in particolare, l’eventuale divulgazione a terzi del materiale illecito e il coinvolgimento di altri minori.

 

Leggi tutto
20130810_fotobl

Verona, commercianti cinesi denunciati per irregolarità e maltrattamento di animali

La Polizia municipale di Verona ha effettuato mercoledì mattina un controllo presso un negozio di calzature situato all’interno di un capannone in zona Zai, durante il quale sono state riscontrate alcune irregolarità relative all’attività di vendita al dettaglio anziché unicamente all’ingrosso, come previsto dalle autorizzazioni in possesso del commerciante, di nazionalità cinese.
Durante le verifiche del negozio gli agenti della Polizia municipale hanno rilevato anche alcune anomalie edilizie relative alla suddivisione dei locali. Tramite pareti di cartongesso erano state infatti ricavate tre camerette dove, a detta del titolare, i lavoratori potevano riposarsi nelle pause dell’attività. Oltre a letti e minimi comfort, come frigorifero e computer, erano presenti anche scatoloni di merce e ad altri oggetti incompatibili a fini abitativi.
Al piano seminterrato sono stati inoltre rilevati altri locali all’interno dei quali viveva il titolare, ricavati sempre in difformità dalla destinazione dell’immobile. Su questi aspetti le verifiche sono ancora in corso, mentre la violazione delle norme sul commercio, che prevede una sanzione di cinquemila euro, è stata immediatamente contestata a trasgressore.
La madre del commerciante è stata invece denunciata all’Autorità giudiziaria con l’accusa di maltrattamento di animali, poiché allevava quattro conigli all’interno di due cassonetti in plastica, normalmente utilizzati per la raccolta dei rifiuti, posizionati sotto il sole senza accortezze o fori di aerazione e quindi con temperatura interna molto elevata.
Al controllo della Polizia municipale hanno partecipato anche l’Agenzia delle Entrate, il dipartimento territoriale del lavoro e l’Inail.
Leggi tutto
polizia municipale verona foto multa

Verona, in 15 giorni 382 multe per velocità eccessiva

VERONA – Nei primi quindici giorni di aprile, le pattuglie della polizia municipale di Verona, dotate di autovelox e telelaser, hanno accertato 382 violazioni per velocità eccessiva. “Nonostante le campagne di informazione preventiva, la presenza di segnaletica di preavviso e l’utilizzo di veicoli di servizio, sono ancora molto numerosi i conducenti che sulle strade cittadine viaggiano a velocità oltre i limiti in vigore” fanno sapere dagli uffici comunali.

Leggi tutto
Dante

Verona nel segno di Dante per i 750 dalla nascita

Ricorre quest’anno il 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri. A Verona le celebrazioni saranno in grande stile per ricorsare che il poeta si fermò tra le mura scaligere per ben 8 anni.

Tre le conferenze in programma, in collaborazione con Università, Diocesi, Società Letteraria e Ufficio Scolastico Regionale: martedì 14 aprile, alle ore 11 nella sala di Unicredit, in via Garibaldi 2, Teodolinda Barolini della Columbia University parlerà de “L’eterodossia in Dante secondo alcuni contemporanei”; giovedì 16 aprile, alle 11 al Polo Zanotto, Luca Serianni dell’Università La Sapienza di Roma, tratterà de “Il volgare della Commedia, il volgare nella Commedia”; sabato 16 maggio, alle 17 nella sala Unicredit, Lino Pertile della Harvard University presenterà “Intelligenza distruttiva: uso e abuso dell’intelligenza umana nella Commedia (Ulisse)”. Tutti gli incontri sono aperti alla cittadinanza.

Quest’estate invece Verona sarà una delle sedi della “Summer School internazionale in studi danteschi” dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, che sino al 2014 si era tenuta annualmente solo a Ravenna. Durante l’ultima settimana di agosto la Summer School offrirà ai partecipanti un ciclo di corsi, seminari e conferenze tenute da illustri specialisti e dedicate al pensiero e all’opera di Dante. Le modalità di iscrizione e partecipazione sono disponibili sui siti dell’Università di Verona e www.danteaverona.it; saranno disponibili alcune borse di studio per consentire la partecipazione ai candidati più meritevoli. Le celebrazioni proseguiranno nel mese di ottobre con un convegno internazionale di due giorni, organizzato dal Comitato scientifico veronese in collaborazione con il Centro Scaligero di Studi Danteschi, mentre da novembre a maggio 2016 si svolgeranno alcuni incontri programmati in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto, allo scopo di far appassionare gli studenti del triennio delle scuole superiori alla figura di Dante.

 

 

 

Leggi tutto
verona gran guardia

Verona protagonista di Expo2015 con tre eventi

La Mostra “Arte e Vino” in programma al Palazzo della Gran Guardia dall’11 aprile al 16 agosto, l’esposizione “Opera Wine Expo” curata da VeronaFiere con degustazioni ed eventi al Palazzo della Gran Guardia dall’11 giugno al 9 settembre, il Festival lirico in Arena. Sono i tre eventi che verranno realizzati a Verona nel periodo dell’Esposizione Universale e che godranno del patrocinio ufficiale di EXPO Milano 2015, come stabilito nell’accordo sottoscritto dal Sindaco di Verona e dall’amministratore delegato di EXPO Giuseppe Sala.

Leggi tutto
turisti a venezia

Statistica: il turismo culturale non conosce crisi

Il Veneto è da anni la prima regione turistica d’Italia. Un particolare apprezzamento è riservato alle città d’arte che si dimostrano forti poli attrattori e accolgono poco più della metà dei turisti che arrivano in Veneto. Il numero di arrivi e presenze nel corso degli anni è in costante crescita, a parte la leggera flessione registrata all’inizio della crisi economica mondiale. Nel 2014 le stime parlano di 8,6 milioni di arrivi e 18,8 milioni di presenze. L’andamento è confermato dalle ultime elaborazioni della sezione Sistema Statistico della Regione.

Leggi tutto