terremoto-norcia-6-5-basilica-san-benedetto-crolli

Terremoto in centro Italia: Ingegneri Veneti candidati per le valutazioni di agibilità

Il terremoto ormai sta mettendo in ginocchio le regioni del centro Italia. Molti edifici sono crollati e altri attendono valutazioni e interventi perchè possano tornare agibili. La Foiv – Federazione degli Ordini degli Ingegneri del Veneto- in merito a questo rinnova la sua disponibilità a dare il proprio contributo. L’associazione è già intervenuta per il terremoto del 24 agosto scorso: da settembre a oggi sono stati inviati ben 21 ingegneri nelle zone tra Accumoli e Amatrice.

“Il nostro impegno è sempre vivo e concreto – sottolinea Gian Pietro Napol, presidente FOIV – . I nostri ingegneri, da mesi sul campo, sono pronti a intervenire per qualunque esigenza tecnica. Anche questa occasione, fortunatamente meno devastante,  richiede comunque una fase di valutazione e ricostruzione e noi saremo in prima fila per dare il nostro contributo”.

Di Azzurra Gianotto

Leggi tutto
caciotta-agriturismi16

Solidarietà per i terremotati: tante le iniziative di Terranostra Coldiretti

“Chiediamo un piccolo gesto che può contribuire a far vivere le stalle – spiega Federico Miotto, presidente di Coldiretti Padova – e garantire il presidio di un territorio dove l’agricoltura e l’allevamento sono una risorsa imprescindibile per contrastare lo spopolamento e l’abbandono e dare un futuro alla popolazione. Intendiamo continuare con il sostegno attivo alle popolazioni colpite dal terremoto attraverso le nostre iniziative. Invitiamo pertanto i padovani a pranzo o a cena in uno dei nostri agriturismi domenica, la loro scelta contribuirà ad accrescere le risorse a favore della ricostruzione”.
Continua anche la vendita della caciotta della solidarietà nei mercati di Campagna Amica Padova. Lo speciale formaggio prodotto con il latte di Amatrice, Norcia e Leonessa, raccolto dalla cooperativa Cooperativa produttori latte “Il Grifo”, potrà essere acquistato al prezzo di 10 euro negli stand di Coldiretti Padova e in quelli degli agricoltori di Campagna Amica: è riconoscibile da una speciale etichetta a sostegno alle aree terremotate ‘Aiutaci ad aiutarli’. L’intero ricavato verrà devoluto a favore delle aziende agricole dell’area colpita dal sisma.
La caciotta potrà essere acquistata nei mercati di Campagna Amica a Padova e provincia. Nel dettaglio: martedì pomeriggio a Padova, quartiere Forcellini; mercoledì a Padova quartiere Mandria e Cave, Villafranca e Rubano, giovedì mattina a Cittadella e nel pomeriggio a Noventa Padovana, venerdì mattina a Bresseo e sabato mattina a Vigonza. Inoltre potrà essere acquistata anche a Terrassa Padovana domenica 20 novembre in occasione della Giornata Provinciale del Ringraziamento di Coldiretti Padova. Per ulteriori donazioni Coldiretti ha aperto anche uno specifico conto corrente denominato ‘Coldiretti pro terremotati’ (IBAN: IT 74 N 05704 03200 000000127000) dove indirizzare la raccolta di fondi.
Di Azzurra Gianotto
Leggi tutto
terremoto-900x450

Terremoto a Treviso, i Geologi del Veneto: “Episodi ordinari, ma da non sottovalutare”

“Le ultime scosse di terremoto che hanno interessato l’area a nord del Montello vanno associate a fenomeni sismogenetici ben conosciuti, iniziati migliaia di anni fa e tutt’oggi ancora attivi.” Il Presidente dell’Ordine dei Geologi della Regione Veneto così commenta i fenomeni sismici avvenuti nel trevigiano negli ultimi giorni.

Episodi di ordinaria amministrazione, rassicura il presidente Spagna, “da considerarsi in senso positivo poiché tendono a scaricare l’energia del sistema dal suo potenziale sismico accumulato lungo la faglia”, ma da non sottovalutare in termini di cautela. “Oggi nessuno è in grado di sapere quando si svilupperà l’evento catastrofico, ma sarebbe imperdonabile – sottolinea Spagna – che nel frattempo non si mettano in atto tutte quelle precauzioni tecniche che la normativa antisismica già prevede”.

Tra queste, risale al 2012, all’indomani del terremoto del Polesine, la proposta dell’Ordine dei Geologi alla Regione Veneto di obbligare tutti i Comuni di dotarsi di uno studio di Microzonazione Sismica, in modo da avere uno strumento che “potesse essere di indirizzo programmatorio per le politiche di sviluppo del territorio, ma questo sembra che potrà essere possibile solo a partire dal 2016 e non prima, accumulando ritardi che possono rivelarsi fatali”.

L’attenzione al problema è massima, e i margini d’intervento per presentare soluzioni immediate sono già stati sottoposti al vaglio dei candidati governatori della Regione Veneto, in vista delle prossime elezioni. “Abbiamo sottoposto ai candidati governatori un nostro manifesto al fine di contribuire a risolvere alcuni problemi importanti che incidono sullo sviluppo e la crescita della Regione – conclude Spagna -, tra cui anche la prevenzione e mitigazione del rischio sismico, in modo da stimolare attraverso lo studio puntuale della risposta sismica locale la ripresa consapevole degli investimenti privati per il miglioramento antisismico del patrimonio edilizio esistente, anche attraverso incentivi e sgravi fiscali”.

Leggi tutto