rovigo-in-love-run-it-00554589-001

Sport, cultura e turismo con “Rovigo in love”

Questo weekend di San Valentino sarà all’insegna dello sport, della cultura e del turismo a Rovigo. Sabato 18 febbraio in Piazza Vittorio Emanuele II avrà inizio il fine settimana dedicato alla Rovigo in Love.
L’evento organizzato dal gruppo Corri Sant’Apollinare in collaborazione con la
Uisp di Rovigo, con il Comune di Rovigo e del Coni, è stato presentato ieri a palazzo Nodari.
Una giornata dedicata allo sport con camminata e corsa, ma anche all’amore per se stessi e per ciò che ci circonda, organizzata proprio nella settimana dell’amore. Per questo è stato dato spazio al “Villaggio in Love” curato da FEshion Eventi, che aprirà alle 9 di sabato con la degustazione e la vendita di specialità enogastronomiche e di altro genere, legati alla festa degli innamorati. Il villaggio resterà aperto fino a domenica sera.

“Uno dei pilastri della Uisp – ha detto il vice presidente Massimo Gasparetto -, è favorire e promuovere lo “sport per tutti”, ossia muoversi tutta la vita per stare bene e divertirsi. Questa iniziativa si colloca perfettamente nella nostra mission. E’ bello vedere che quando molte forze si uniscono, i risultati sono buoni”.

La mattina di domenica 19 dalle ore 08,30 Piazza Vittorio Emanuele II partirà “Rovigo in Love – Run It“, la camminata e corsa ludico motoria su tre percorsi a scelta di 5, 9 o 14 Km.
I percorsi, presidiati dai volontari dell’organizzazione, attraverseranno Rovigo e ne sveleranno alcuni scorci poco conosciuti oltre che a monumenti da riscoprire. Le iscrizioni saranno aperte fino a venerdì 17 febbraio presso i nostri punti elencati nella pagina facebook “Rovigo in Love“.

Oltre alla maglietta e allo zainetto ci saranno coupon e altri omaggi, grazie ai tanti sponsor che hanno creduto in questa prima edizione della manifestazione e che potrete conoscere tramite la pagina facebook.

 

Azzurra Gianotto

Leggi tutto
acqua-alta-4nov1966-venezia-04

Acqua Granda a Venezia, il 50^ anniversario

Sono passati ormai cinquanta anni da quel lontano 4 novembre 1966, quando l’alta mareà tocco il suo picco massimo storico di 194 cm a Venezia. La città vuole ricordare con molti eventi dedicati l’evento che ha segnato la storia, a partire dalla messa a San Marco, presieduta dal patriarca Francesco Moraglia alle 18 il prossimo 4 novembre. Sono moltissimi i rappresentanti degli enti e delle istituzioni a formare il comitato organizzativo veneziano: tra questi la Biennale e il Fai. Ci saranno convegli in memoria della tragica alluvione, ma non solo. Sanno allestite mostre al centro culturale Candiani, al museo della Laguna sud di Pellestrina, al museo Correr, alla Bevilacqua La Masa e  al Negozio Olivetti di piazza San Marco. Nella sala monumentale della biblioteca Marciana saranno esposti i documenti e le fotografie provenienti dagli archivi delle principali Istituzioni veneziane.
Sarà davvero emozionante l’inaugurazione della stagione lirica al Teatro La Fenice, che quest’anno avverà il giorno della commemorazione alle 20.00, con il suo primo spettacolo intitolato “Aquagranda”, opera del compositore veneto Filippo Perocco,  a  partire dal libretto di Roberto Bianchini e Luigi Cerantola tratto dal libro Acqua Granda.

Di Azzurra Gianotto

Leggi tutto
ca foscari

Venetonight: domani la Notte europea dei ricercatori

L’Università Ca’ Foscari apre venerdì 25 settembre le porte della ricerca al grande pubblico con Venetonight, la Notte europea dei ricercatori cui l’ateneo veneziano partecipa per il sesto anno consecutivo  insieme all’Università Iuav Venezia e alle Università di Padova e Verona. Quest’anno La Notte Europea dei Ricercatori compie 10 anni! Il 2015 è il decimo anniversario dell’iniziativa che fa incontrare al grande pubblico i ricercatori di tutta Europa.

A Venezia l’edizione 2015 verrà aperta ufficialmente alle 17.00 con i saluti del Rettore, Michele Bugliesi dal cortile del palazzo gotico sede centrale dell’ateneo. Alle 17.30 in Aula Baratto a Ca’ Foscari “Le stanze dell’Acqua”, un progetto a cura di International Center for Climate Governance che vedrà la partecipazione di Marco Paolini, alle 18.30 si inaugurerà la mostra di Francesca Montinaro I am a monster – Ritratto continuo a CFZ.

Anche quest’anno Venetonight propone un programma ricco e sarà un’imperdibile occasione “live” per scoprire da vicino attività e successi della ricerca più innovativa: laboratori, talks, attività per bambini, visite guidate, concerti, giochi e tante altre attività. Un grande evento per il pubblico veneziano che l’anno scorso ha risposto con grande entusiasmo e partecipazione.

«Venetonight – spiega Michele Bugliesi, Rettore di Ca’ Foscari – è un riuscito esempio di come sia possibile avvicinare il pubblico al sapere scientifico e sensibilizzarlo, soprattutto i più giovani, all’importanza strategica della ricerca e dell’innovazione. Senza una buona ricerca non c’è innovazione e senza innovazione non c’è crescita. Contribuire a diffondere questa consapevolezza è compito delle università e il successo che ogni anno riscuote la Notte europea dei ricercatori è la dimostrazione di come sia forte l’interesse del pubblico a conoscere cos’è la ricerca, di cosa si occupa e quali sono i suoi risvolti concreti sul piano economico e sociale».

L’androne, i cortili, gli Spazi Espositivi, l’Aula Baratto, San Sebastiano, Ca’ Foscari Zattere e l’Auditorium Santa Margherita accoglieranno ricercatori e pubblico per la lunga maratona della ricerca che durerà fino a notte inoltrata e che vedrà alle 21.30 lo spettacolo “Cercatori e Trovatori”, un concerto di canzoni e musiche sul tema della ricerca e di chi cerca, dai primi uomini ai giorni nostri, nella vita, nella scienza, nell’arte.

Leggi tutto
????????

Torna “Treviso fior di città”

Dopo il successo dello scorso anno, con più di 100mila visitatori in un solo weekend, torna in città lo spettacolo della primavera. L’edizione 2.0 di “Treviso Fior di Città” che si terrà il 18 e 19 aprile 2015 porterà con sé tante novità e un calendario ricchissimo di eventi.

Entrano a pieno titolo tra le novità del 2015  il mercato delle vespe ‘Apecar in Fiore’ in Corte san Parisio che ospiterà anche performance artistiche con mandala floreale, il cooking show in Piazza Rinaldi a cura del Gruppo Ristoratori con la cucina che diventa set televisivo; il corteo di biciclette fiorite che partirà da Santa Maria Maggiore e arriverà in Piazza dei Signori; il concerto voci d’Oltrefiera che si terrà nella giornata di domenica in Piazza Santa Maria Maggiore. Nella giornata di sabato dalle ore 10.30 l’associazione Lions Club di Treviso propone in Piazza della Vittoria La 500 miglia Touring – passeggiata non competitiva riservata ai veicoli d’epoca giunta alla sua XVII edizione alla scoperta del territorio e delle sue eccellenze.

La primavera dei bambini
Dalle 10 alle 19 presso il Chiostro di via Canova si terrà “Bimbi in festa” con il baratto dei giochi, l’animazione dei cantastorie e gli spettacoli in valigia, i laboratori di inglese per i bambini Pingu’s English School. Sabato e domenica dalle ore 9 fino alla tarda serata si terrà il laboratorio “Manine nella lavanda” dell’associzione Rivivere Treviso in collaborazione con il Quartiere Latino. “Bimbi in festa” tornerà anche nella giornata di domenica dalle 10 alle 19 con tante attività e lo spettacolo degli Alcuni “Il Giardino Stregato di Maga Cornacchia” dalle ore 17.00. In Piazza Santa Maria Maggiore l’associazione AlmaMusica433 realizza in collaborazione con la parrocchia di Santa Maria Maggiore e la Gelateria Polin una performance dei madonnari con laboratori per ragazzi.

Domenica ecologica
Domenica 19 aprile dalle ore 10 alle 18 i veicoli potranno circolare lungo la circonvallazione esterna delle mura cittadine, mentre le strade interne e la circonvallazione interna saranno tutte dedicate a pedoni e biciclette. Tutte le informazioni sugli orari, le autorizzazioni e i parcheggi sono disponibili su www.comune.treviso.it.

I parcheggi
Oltre ai parcheggi multipiano Miani, Appiani, Dal Negro sarà possibile trovare parcheggio in viale e piazza Burchiellati, e via Oriani. E’ possibile scaricare la mappa dei parcheggi dalla home page dei sito www.comune.treviso.it.

Visite turistiche
L’associazione Tarvisium Pro Loco di Treviso organizza per sabato 18 aprile alle ore 17.30 una passeggiata alla scoperta degli affreschi con tema floreale e per domenica 19 aprile alle ore 18.00 una visita agli affreschi con tema floreale e animale di Palazzo dei Trecento.

Leggi tutto
festa_fiori_noale-267x350

Aprile in fiore a Este e Noale

Due delle più belle città medievali del Veneto si preparano per accogliere la primavera con due eventi d’eccezione; protagonisti i fiori, ma non solo.

A Noale ormai è un evento imperdibile. Si chiama ‘Noale in fiore’, è la 34° edizione, si terrà il 12 aprile, e riunisce ogni anno 150 espositori che trasformeranno la bellissima cittadina veneta in un giardino scoppiante di fiori, piante e colori. Il programma è arricchito da alcune manifestazioni collaterali di grande interesse come i giardini in piazza, la mostra di composizioni floreali, i concorsi per il miglior balcone fiorito e per la miglior vetrina. Oltre all’angolo delle piante officinali, il consorzio dell’asparago di Badoere e la Strada del radicchio di Treviso presenza l’asparago, ‘il germoglio di primavera’.
Ad Este, dal 17 aprile fino al 19 aprile, si rinnova il consueto appuntamento di ‘Este in Fiore‘, dove parteciperà la creme de la creme dei vivaisti veneti ed italiani. Due euro per l’intera manifestazione, che consentirà di approfondire quest’anno il tema della floricoltura in rapporto all’acqua. Tanti gli appuntamenti e numerosi i personaggi di spicco del panorama italiano ed internazionale del paesaggismo, dell’arboricoltura e del giardinaggio che anche quest’anno l’associazione Wigwam Club Giardini Storici Venezia ha coinvolto per portare approfondimenti ed esperienze significative di miglioramento della qualità della vita attraverso il giardino, il contatto con la natura e l’acqua.
Ad allietare la giornata le conversazioni musicate con importanti personalità, che saranno condotte dalla giornalista e scrittrice di giardini Mariagrazia Dammicco, il tutto accompagnato con letture di brani ed improvvisazioni musicali al clarinetto offerte da Oreste Sabadin.

 

Luca Brunello

Leggi tutto
verona gran guardia

Verona protagonista di Expo2015 con tre eventi

La Mostra “Arte e Vino” in programma al Palazzo della Gran Guardia dall’11 aprile al 16 agosto, l’esposizione “Opera Wine Expo” curata da VeronaFiere con degustazioni ed eventi al Palazzo della Gran Guardia dall’11 giugno al 9 settembre, il Festival lirico in Arena. Sono i tre eventi che verranno realizzati a Verona nel periodo dell’Esposizione Universale e che godranno del patrocinio ufficiale di EXPO Milano 2015, come stabilito nell’accordo sottoscritto dal Sindaco di Verona e dall’amministratore delegato di EXPO Giuseppe Sala.

Leggi tutto
giro_2015-1

ABCicletta “Treviso aspetta il Giro d’Italia”

Bicicletta d’epoca, mostre fotografiche, teatro, convegni, giri in bicicletta, amicizia. Treviso aspetta il giro d’Italia e lo fa dando vita a un ricco calendario di eventi promossi dall’assessorato ai lavori pubblici e sport del Comune di Treviso. “ABCicletta” porterà in città, per due mesi, da marzo a maggio, tutta la passione per le due ruote con tantissimi protagonisti che hanno fatto la storia della bicicletta e tanti piccoli campioni pronti a scrivere i successi di domani.

Leggi tutto

Giovedì grasso: gli eventi del Carnevale di Venezia

Una lunga maratona teatrale e musicale nelle più prestigiose sedi museali della città. Il Carnevale di Venezia propone domani, 12 febbraio 2015, un giovedì “Grasso” di cultura. Per l’occasione infatti, Palazzo Ducale, Museo Correr, Ca’ Rezzonico, Palazzo Mocenigo e Casa Goldoni, ospiteranno un ricco calendario di performance e spettacoli dove formazioni artistiche realizzeranno una messa in scena di breve di fronte alle opere più significative di ogni specifica collezione. Una sinergia fra la Fondazione Musei Civici di Venezia e VELA SpA.

Le attività saranno programmate più volte nel corso della giornata (con cadenza ogni mezz’ora, dalle 11 alle 16.30), offrendo così la possibilità anche ai visitatori dei musei di partecipare alla festa carnevalesca per antonomasia. Le iniziative proposte durante il Giovedì Grasso si realizzano in collaborazione con il Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia, cui è stata affidata l’esecuzione di due performance musicali a Palazzo Ducale e al Museo Correr e, per la parte degli eventi teatrali, a cura di Pantakin – Commedia Circo Teatro Eventi, Kairós – Il tempo giusto Danza e Teatro e Arte-Mide. Per i più piccoli invece sono previsti durante la giornata laboratori a cura dell’Ufficio Attività Educative MUVE a Palazzo Ducale e Ca’ Rezzonico (alle ore 15 e 16).

Nel dettaglio: Doppio appuntamento a Palazzo Ducale. “QUANDO EL PAN CASCO’ DAL CIELO”a cura di Pantakin – Commedia Circo Teatro Eventi.Abbigliati con abiti popolani del ‘600, gli attori faranno rivivere ai visitatori la grande vittoria dei Veneziani contro Re Pipino, figlio di Carlo Magno, tra gli anni 809 e 810. Come in un sogno verrà narrata la leggendaria “pioggia di pane” che sommerse l’esercito assediante dei Franchi. Un viaggio tra storia e leggenda fra pane che “vola” e pan bianco di fior di farina, tra pan buffetto e pan biscotto, tra lazzi di commedia e utili informazioni culinarie. Ed a seguire, “IL BANCHETTO MUSICALE”, musiche del tardo Rinascimento fra Venezia e le corti d’ Europa, a cura della Scuola di Musica Antica del Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia. In calendario anche” IL LIBRO DI PIETRA”, Laboratorio per i più piccoli a cura dell’Ufficio Attività Educative MUVE (ore 15.00 e ore 16.00). I più antichi capitelli esposti nel Museo dell’Opera di Palazzo Ducale costituiscono un vero e proprio poema allegorico popolato di donne, uomini, bambini, animali, piante, miti, vizi e virtù. Partendo dall’osservazione del vivacissimo repertorio figurativo che riguarda in particolare il tema del cibo e della nutrizione si cercherà di comprenderne il significato con sperimentazioni ludico-didattiche.

Al Museo Correr di scena invece “BUON GUSTO E GALANTERIE MUSICALI”, concerto con musiche del periodo barocco. Trio sonate in concerto a cura della Scuola di Musica Antica del Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia.

Ca’ Rezzonico – Museo del Settecento veneziano propone “POLENTA E FRITTOLE” a cura di Kairós – Il tempo giusto Danza e Teatro. Nella sala del Longhi, due attrici daranno vita ad una lite tra una venditrice di frittelle e una cuoca che scodella un tagliere di polenta. Ciascuna difende la sua specialità come il piatto più rappresentativo della Venezia del ‘700. Una sfida culinaria che diventa culturale fino al punto di trasformarsi in rivalità tra due forme d’arte: la pittura e il teatro, i cui massimi esponenti, Longhi e Goldoni, vengono chiamati in causa come testimoni e narratori della quotidianità veneziana. Sempre nel fil rouge dell’alimentazione, “BANCHETTO CHE PASSIONE!!!”, a cura di Pantakin – Commedia Circo Teatro Eventi. Sarà affidato agli attori Emanuele Pasqualini e Michela Mocchiutti il compito di introdurre gli ospiti di Ca’ Rezzonico nell‘appetitoso e suntuoso mondo dei banchetti. Tra decorazioni, affreschi e arredi per lo più settecenteschi dilettando gli spettatori con aforismi sul buon cibo e sempre sul tema del buon mangiare con brani tra gli altri di Arrigo Boito, Petronio Arbitro, Dante Alighieri, Goldoni. Dedicato ai bambini e non solo “TUTTI A TAVOLA! IL PICCOLO ALVISE ALLA SCOPERTA DELLA CUCINA VENEZIANA”, Laboratorio a cura dell’Ufficio Attività Educative MUVE (ore 15.00 e ore 16.00). Attraverso la narrazione e con l’uso di schede interattive di una favola si ricostruiranno la vita e le abitudini della cucina veneziana del Settecento, alla scoperta di pietanze, bevande alla moda e del galateo.

A Palazzo Mocenigo – Centro Studi di Storia del Tessuto e del Costume, protagonisti sono gli appetiti e i gusti di Giacomo Casanova con “IL GOLOSO LIBERTINO”, a cura di Arte-Mide. I piaceri del palato sono per Casanova la prima rappresentazione della vita e dell’erotismo, sostiene: “Fare l’amore non è altro che l’espressione del desiderio di mangiare” e il nostro goloso libertino cercherà per tutta la vita di appagare i piaceri della tavola e del letto. Giacomo grande frequentatore di tutte le corti e i salotti più rinomati del dell’’Europa del 700’, sarà l’interprete dei gusti e le mode della tavola e della cucina dell’epoca, ma sosterrà che i sapori e le spezie della cucina veneziana contengono la giusta alchimia per soddisfare entrambi i palati. La performance, recitata dall’attrice Chiarastella Seravalle, e prodotta da Arte-Mide, della durata 10- 15 minuti sarà un piccante e stimolante viaggio nello sposalizio dei sensi, che coinvolgerà il piacere sensuale e il cibo. Nella pieces, tratta direttamente dalle memoire di Giacomo Casanova, verrà recitato il menù della seduzione, dispensando degli ottimi consigli agli spettatori che potranno mettere in pratica la sera stessa….le sue ricette!

Commedia dell’arte alla Casa di Carlo Goldoni, con “LA FAME DI ARLECCHINO” a cura di Kairós – Il tempo giusto Danza e Teatro. Sul palchetto di casa Goldoni, una lezione-spettacolo: un viaggio nel cibo tra storia, tradizione, teatro e soprattutto una città: Venezia. Attraverso le innumerevoli scorrerie culinarie di Carlo Goldoni, da ‘La buona moglie’, a ‘L’uomo prudente’, da ‘Sior Todero’, a ‘Le done de casa soa’ e ‘Il servitore di due padroni’, Arlecchino e altre maschere accompagneranno gli spettatori in un banchetto teatrale tipicamente veneziano.
Interpreti: Vanni Carpenedo e Alberta Toninato.

Leggi tutto