Renzi a Treviso: “Investire sulla scuola è il modo per uscire dalla crisi'”

TREVISO – ”Che bello incontrare gli studenti! Sentivo la mancanza. Investire sulla scuola e’ il modo per uscire dalla crisi”. Si apre così la lunga mattinata di Matteo Renzi a Treviso, alla prima uscita pubblica da premier. Il tour trevigiano è iniziato dalla scuola media Coletti, simbolo dell’integrazione, dove Renzi ha incontrato a porte chiuse studenti e insegnanti.

 

Accolto all’arrivo in città dalla protesta di un gruppo del cosiddetto 9 dicembre, commenta semplicemente: “E’ normale, e noi non facciamo passerelle o tagli di nastri parliamo con il paese reale”. Quindi l’incontro con oltre settanta sindaci, insieme al presidente della Regione Luca Zaia e al sindaco Giovanni Manildo che lo ha accompagnato in tutte le tappe, dove ha ascoltato la rabbia degli amministratori per i vincoli del Patto di stabilità. Da qui annuncia l’intenzione di fare entro il 10 marzo “una sorta di censimento per una verifica puntuale” per capire quanto si può sforare per allargare le maglie del Patto. E ha sottolineato la volontà di “una procedura d’urgenza” per “rammendare” le scuole durante la pausa estiva. La mattinata è proseguita con un incontro con alcuni imprenditori. “Ho trovato un clima molto bello c’e’ il dolore e le difficoltà ma anche l’attesa e la speranza. Sono consapevole del durissimo lavoro da fare” ha commentato.  

facebooktwitter

Lascia una risposta