Rallentano i consumi dei veneti

Nel 2011 le famiglie venete hanno speso in media 2.903 euro al mese per acquistare beni e servizi necessari a soddisfare le esigenze del vivere quotidiano, un valore che continua a mantenersi tra i più alti a livello regionale, secondo solo alla Lombardia, e decisamente superiore alla media nazionale (2.488 euro). Lo mette in evidenza la Regione Veneto nelle sue “Statistiche flash”.

Tuttavia, osservando l’andamento della spesa per consumi dal 1997 al 2011, rivalutata ai prezzi dell’ultimo anno, emerge un trend decrescente che segna proprio nel 2011 la peggiore performance dell’intero periodo considerato. Le famiglie venete consumano oggi il 7,5% in meno rispetto a quindici anni fa e il 12% in meno rispetto al 2007, periodo di massima espansione economica nella nostra regione. Nel 2012 il dato a livello nazionale indica un ulteriore rallentamento dei consumi, in calo dell’1,6% rispetto all’anno precedente, a causa anche della perdita del potere d’acquisto delle famiglie (-4,8%).

facebooktwitter

Lascia una risposta