Ospedali veneti a misura di donna

Sono 23 gli ospedali veneti premiati con il Bollino Rosa dall’O.N.Da (Osservatorio Nazionale sulla salute delle donne) che ha ideato un programma di segnalazione degli ospedali basato sul loro livello di “women friendship”, cioè sul grado di attenzione posta non solo nei confronti dei campi della medicina dedicati alle patologie femminili, ma anche verso le esigenze specifiche delle donne ricoverate. Il Programma Bollini Rosa mira a identificare delle realtà cliniche e scientifiche fortemente all’avanguardia nel panorama sanitario italiano che possiedono caratteristiche a misura di donna. Gli ospedali veneti premiati con tre bollini sono: Padova, Azienda Ospedaliera di Padova; Padova, Istituto Oncologico Veneto I.R.C.C.S; Cittadella (PD), Presidio Ospedaliero di Cittadella; Treviso, Ospedale Ca’ Foncello di Treviso; Mestre (VE), Ospedale Dell’Angelo; Santorso (VI), Ospedale Unico Alto Vicentino; Bassano del Grappa (VI), Ospedale San Bassiano; Verona, Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona; Legnago (VR), Ospedale Mater Salutis. Due bollini a: Abano Terme (PD), Casa di cura Abano Terme; Camposampiero (PD), Presidio Ospedaliero di Camposampiero; Oderzo (TV), Ospedale di Oderzo; Conegliano (TV), Presidio Ospedaliero di Conegliano; Venezia, Ospedale SS. Giovanni e Paolo; Vicenza, Ospedale S. Bortolo; Arzignano (VI), Ospedale di Arzignano; San Bonifacio (VR), Ospedale Girolamo Fracastoro. Con un bollino: Padova, Ospedale Sant’Antonio; Piove di Sacco (PD), Ospedale Immacolata Concezione Di Piove di Sacco; Monselice (PD), Ospedale di Monselice; Castelfranco Veneto (TV), Ospedale S. Giacomo Apostolo di Castelfranco Veneto; Montebelluna (TV), Ospedale San Valentino; Vittorio Veneto (TV), Presidio Ospedaliero di Vittorio Veneto.

facebooktwitter

Lascia una risposta