Giornata dell’ortofrutta: a Venezia frutta e verdura solidale

IMG-20150728-WA0011

La giornata dell’ortofrutta sbarca anche a Venezia, a bordo della “topa”, tipica imbarcazione veneziana da trasporto. A trainare l’evento, Coldiretti Veneto, e in particolare le imprenditrici agricole di Donne Impresa che consegneranno chili di frutta e verdura alle mense di Caritas in laguna. Le tappe previste sono lungo il Canale della Giudecca dove ad attendere le agricoltrici ci saranno le mamme e i bambini della Casa di San Pio X, a seguire i profughi della comunità, gli anziani dell’ospizio Cardinal Piazza e gli ospiti del cottolengo, fino ai poveri di Betania a Cannaregio.

“Un incontro solidale tra produttori e persone in difficoltà, dove anche una mela o una pesca a tavola è determinante – commenta in una nota Franca Castellani, frutticoltrice e responsabile di Donne Impresa.  La beneficenza la facciamo tutti i giorni visto che solo il 16,7% del costo sostenuto dai consumatori arriva agli agricoltori che con questa cifra non riescono neppure a sostenere le spese di produzione. Tradotto – dice Franca Castellani –  per 1 kg di nettarine all’imprenditore rimangono 30 centesimi quando il consumatore paga 1.80 euro.  Ci rivolgiamo – conclude Castellani – anche alle istituzioni politiche affinchè decolli un progetto di rilancio che valorizzi la produzione regionale che nel 2008 rappresentava quasi il 20% del PIL agricolo mentre ora è scesa al 15%.  E’ una vera e propria emergenza che occorre trattare con un piano di rilancio in Veneto, regione a pieno titolo chiamata a fare dell’Italia l’eden d’Europa”.

Sul territorio, in concomitanza, altre manifestazioni: a Verona la “frutta a pezzi” è stata confezionata e servita in Piazza Brà. Poi tutti sul Liston per un aperitivo fruttato. A Rovigo la frutta è andata in spiaggia direttamente sotto gli ombrelloni per i turisti di Rosolina che potranno godere del meglio della qualità polesana.Nel padovano i frutticoltori hanno scelto di donare prodotti di stagione, appena raccolti dai campi, all’Opera della Divina Provvidenza di Sant’Antonio a Sarmeola di Rubano. A Zero Branco in provincia di Treviso nell’azienda di Angelo Bastarolo sono stati raccolti pomodori e cetrioli per la comunità alloggio che ospita attualmente 30 migranti.

facebooktwitter