Dite addio al nubilato!

Mentre @sposina2015 è indaffarata con i primi passi per preparare il suo matrimonio dell’anno prossimo (che continuerà a raccontarvi nei prossimi giorni), una fedele amica di Venetoinfo tra qualche settimana dirà il suo “sì”. Si chiama @sposina2014 e tra poche ore terrà fede alla tradizione dell’addio al nubilato…Anche lei da oggi fino alle nozze racconterà emozioni, paure, inconvenienti, aneddoti del matrimonio. Sarà utile per @sposina2015 e per tutte le lettrici!

Care sposine,
Manca poco più di un mese al grande giorno e io non sto già più nella pelle. Non che in generale affronti la vita in maniera “zen”, ma ormai mi conosco. Succede sempre così, come con gli esami universitari: agitatissima prima, poi quando sono lì…pouf! mi calmo.  Sì i primi 30 secondi di paura ci sono, ma svaniscono dopo la prima parola. Credo che all’entrata della chiesa succederà la stessa cosa. Salirò le scale con il cuore in gola e poi, una volta dentro, mi godrò la passeggiata.
Oggi vi scrivo perché prima di ogni matrimonio che si rispetti deve esserci anche un addio al nubilato che si rispetti e che, se siete fortunate quanto lo sono io, sarà organizzato dalle vostre più care amiche. Cosa succederà a me? Lo scoprirò nel weekend e state sicure ve lo racconterò. Per ora le indicazioni sono un costume da bagno in valigia e uno spezzato, maglia pantalone per la sera: il che mi fa pensare che nel corso della serata dovrò indossare qualche capo di abbigliamento “particolare”. Nella serata dei miei desideri ci sono una spiaggia, tante amiche, musica, il rumore delle onde, grosse risate e tanta leggerezza. E a giudicare dalle prime indiscrezioni credo che le mie amiche abbiano fatto centro!!!
E voi, come immaginate la vostra? L’anno scorso ho trascorso l’addio al nubilato di un’amica alle terme. Care ragazze credo sia una valida alternativa: specie per chi decide di sposarsi nei mesi invernali o primaverili, quando le temperature sono ideali per acque termali, saune e bagni turchi. Un toccasana di bellezza e relax che metteranno a proprio agio la sposa e le fortunate amiche. Da qualche anno poi c’è chi decide che per salutare la vita da single prendendo un aereo. Gettonatissima la Spagna, con Barcellona, sembra essere diventata la capitale delle future spose.
E la regola del rapisci la sposa? L’effetto sorpresa è assicurato.   che la protagonista sia libera da eventuali impegni lavorativi è necessario…non vorrete incorrere nelle telefonata del capo proprio nelle vostra ultima serate tra amiche single?

@sposina2014

facebooktwitter

Lascia una risposta